Indice


Indice analitico

PAROLE D'AMORE

DAL CUORE DEL PADRE
DAL CUORE DEL FIGLIO

pagina 164
 
   

 

 

perché a causa di questo
erano indissolubilmente concreati e concatenati,
ossia uniti in una catena di concetti
e in una catena di esistenze
per cui già il concetto esisteva e già il concetto fuoriusciva
a legarsi alla realtà attuale circostante
che di tutto questo già viveva e che attorno e insieme
con il tutto di questa divina realtà ruotava,
attorno a questo centro propulsore di vita e di amore
che, fatto di vita e di amore,
amore e vita intorno a sé distribuiva e fortificava.

Eccoti dunque spiegato come tutto già era "nella mente di Dio"
all'inizio dei tempi e all'inizio di ogni inizio,
e come già tutto attorno a Me ruotava e si svolgeva
e, soprattutto, come già tutto lo sapevo e a tutto Io assistevo
pur restando tutto ancora sconosciuto
e tutto ancora da scoprire e da vedere,
oltre che da creare e da animare,
e come già fosse presente in Me l'idea
che non può un uomo esistere senza l'idea di un figlio,
ossia di vita nella vita e di continuità della vita,
ed è per questo che tanti ponti ho lo gettato nella vostra storia,
da quando cioè Io stesso al mondo vi ho portato,
tanti ponti che con la realtà Mia divina
costantemente vi collegassero e che sempre vi ricordassero
come a Mia immagine e a Mia somiglianza Io vi ho fatti,
per vivere con Me e di Me, con i Miei stessi principi,
la Mia stessa forza motrice, la Mia stessa ala protettrice
su tutto ciò che è alle sue cure affidato,
affinché con bontà e generosità
sappia la Mia creatura prediletta
vivere in comunità e vivere in società
e affinché seguendo questi Miei principi
egli sapesse ritrovare la Mia stessa partenza di vita,

 

 


 
Indietro

PAROLE D'AMORE

DILECTUS MEUS MIHI ET EGO ILLI


Home

Avanti