Indice


Indice analitico

PAROLE D'AMORE

DAL CUORE DEL PADRE
DAL CUORE DEL FIGLIO

pagina 252
 
   

 

 

Figlio di Maria, figlio di una donna,
a ripercorrere la vostra stessa trafila
di sofferenze e di meraviglia
nel crescere e svilupparMi nel ventre di una donna,
da Me prescelta e incontaminata.
Grato è il Cuore Mio divino infinitamente
a questa donna meravigliosa
che ha fatto della Sua vita il sacrificio supremo a Me,
che con Lei ho vissuto la vita e la morte di Mio Figlio,
il Mio adorato Figlio,
che da Lei ho visto nascere e che al mondo avevo annunciato
per la Gloria Mia celeste
e per la gloria vostra terrestre,
affinché ritrovaste la felicità vostra
perduta, ma non per sempre,
e affinché con Me riprendeste il vostro andare
non più come ebrei erranti e vaganti a ritrovarMi per parlarMi,

ma ora come figli Miei
che potete ritrovare la via
per comunicarMi il vostro amore
e la vostra abnegazione di figli
che necessitano di ogni cosa,
ritrovandoMi ora facilmente in voi,
purificati dalla venuta di Mio Figlio,
salvati dal Suo mirabile sacrificio di martire,
portati su questa vostra terra
ripercorrendo una via santificata
e benedetta dalla venuta Sua,
attraverso la vostra stessa via,
nel nascere e nel crescere,
affinché ripercorrendo questa stessa via
e ripercorrendo il vostro stesso percorso umano,
vi ridesse Mio Figlio la felicità perduta,
ricostruisse per voi quello che era stato spezzato:
il vincolo benedetto di amore con Me
e con il Mio Spirito divino

 

 

 
Indietro

PAROLE D'AMORE

DILECTUS MEUS MIHI ET EGO ILLI


Home

Avanti