Indice


Indice analitico

PAROLE D'AMORE

DAL CUORE DEL PADRE
DAL CUORE DEL FIGLIO

pagina 386
 

 

 

Ben lungi è il cuore della gente dal considerare il Mio posto
che dovrei In realtà occupare nel cuore di tutti voi uomini, almeno in cosiderazione e In rlsposta a quanto il Padre Mio Celeste sempre e fin da sempre ha fatto per voi.

 

 

 

19/20 Marzo 1991

 

Ancora due parole di amore Mi chiedi questa notte per te,
ed espressamente Mi chiedi
perché stanco è il tuo cuore questa notte di tanti soprusi
a Me riservati
che il tuo cuore fanno amaramente soffrire
nella triste constatazione che ben lungi è il cuore della gente
dal considerare il Mio posto, ossia il posto che Io,
il Sacro amatissimo Cuore dell'amato tuo Gesù,
dovrei in realtà occupare nel cuore di tutti voi uomini
almeno in considerazione e in risposta a quanto il Padre Mio Celeste
sempre e fin da sempre ha fatto per voi,
e vibra il Sacro Mio Cuore
nel sentire la tenerezza tua grande per le Mie sofferenze

e nel condividere le Mie sofferenze
che sempre fin da sempre si perpetuano, perché sempre Mi sacrifico
sull'altare del sacrificio
e sempre oso lo predicare al vostro cuore ciò che già allora per 1e
strade della Palestina
agli uomini di allora andavo solennemente predicando,
ma triste è ancora sempre il Mio Cuore
nel constatare quanto poco sono rispettato per la Missione Mia
personale,
per l'incarico del Signore a Me affidato,
e allora baciaMi, ti prego, e sempre baciaMi,
e sempre e per sempre Io ti bacerò...

 

 

 

 
Indietro

PAROLE D'AMORE

DILECTUS MEUS MIHI ET EGO ILLI


Home

Avanti