Indice


Indice analitico

PAROLE D'AMORE

DAL CUORE DEL PADRE
DAL CUORE DEL FIGLIO

pagina 68
 

 

 

 

lo portò a condursi su strade diverse,
ossia opposte alle Mie,
predicando tra i suoi adepti esattamente il contrario
di quanto Io avevo loro dato in dotazione
al loro cuore e alla loro mente
quando li avevo creati.
Sì, è vero che i Miei Angeli sono puro spirito
etereo e superficiale,
ma in loro vibra un centro motore simile a quello dell'uomo,
perché simile nel principio al Mio,
centro motore che conduceva il loro agire
pur in obbedienza costante al Mio volere divino.
Ponte tra Me e l'uomo, questo è il Mio Angelo,
non ancora dotato di un corpo come feci per l'uomo,
bensì derivazione diretta del Mio Spirito, per partenogenesi,
ossia sviluppo filamentoso del Mio essere dorato e luminoso,
splendente e in produzione continua di energia e di amore.
Come le bianche nuvole
si separano e si staccano le une dalle altre,
dolcemente mosse dal vento,
così i Miei Angeli erano produzioni dirette del Mio Spirito,
a salvaguardia della Mia continua produzione di energia che avrebbe altrimenti generato
un vulcano caotico di emissione di questa stessa energia,
che lo stesso dunque decisi di produrre
con un fine e con uno scopo ben preciso:
quello di prolungare la Mia divina presenza,
in mente pensante e in azione immediata diretta,
tra tutto ciò che avrei in seguito creato
in altro modo e con altro fine
e con altro anelito di presenza accanto a Me.
Non figli dunque, non Miei figli
perché prodotto di un incontro meraviglioso di amore
con la Madre Terra generatrice di frutti, materiali e spirituali,
ma protuberanze gioiose di spirito cosmico
che indicavano il progredire continuo

 

 

 

 
Indietro

PAROLE D'AMORE

DILECTUS MEUS MIHI ET EGO ILLI


Home

Avanti