Indice


Indice analitico

PAROLE D'AMORE

DAL CUORE DEL PADRE
DAL CUORE DEL FIGLIO

pagina 95
 

 

 

 

tanto più quanto più è percorso dai raggi del sole,
dalla fonte di luce luminosa primaria
che sembra esserne l'origine,
prima di essere stata imprigionata nella materia
che ne fermi la consistenza e che ne renda tangibile la fattezza.
Luce la prima, luce la seconda,
fermata però nella materia,
che alla luce della luce torna a brillare e risplendere,
dopo essere passata attraverso quella serie di lavaggi
nell'acqua del fiume che l'hanno purificata
e che l'hanno detersa da ogni scoria
e da ogni apporto di inutile materiale
che abbia nascosto e tenuto nascosto il centro luminoso.
Felice è di nuovo ora il tuo cuore,
e più leggero può così riprendere
questa meravigliosa comunicazione tra te e Me,
che sono il tuo Dio,
il Dio della Sfera Celeste
che è sceso tra voi a portare Se stesso,
per amore immenso per voi
e per amore immenso che necessitava
una fuoriuscita da Me stesso,
per questo amore e progresso di amore
che tanto tu comprendi di Me
e che ti rendono creatura prediletta perché tanto più simile a Me
per somiglianza con i Miei intenti
e con i Miei desideri di vita nella vita e oltre la vita
per voi, umane creature.
Sì, al tuo cuore che formula la domanda,
Io rispondo che è questa la distinzione che lo opero tra le anime
avendone alcune che sono più al Mio Cuore dilette
e che più Io prediligo,
perché più semplice è il contatto con loro che,
avendo risvegliato in loro stessi la connaturata somiglianza
- di essenza e di intenti -
all'interno di loro stessi con Me,

 

 

 
Indietro


PAROLE D'AMORE

DILECTUS MEUS MIHI ET EGO ILLI


Home

Avanti